Traxxas CHEVROLET CORVETTE STINGRAY

Presentazione

Con un po’ di ritardo rispetto alla previsione, ma con un forte desiderio di testare la nuovissima Traxxas CHEVROLET CORVETTE STINGRAY 4-Tec 3.0. ci rechiamo in piazzale a Sedriano per la tanto attesa e programmata prova.

Il nuovissimo telaio della casa americana è arrivato a fine 2021 e finalmente domenica passata siamo riusciti a provarla per capirne i pregi e quelli che per molti potrebbero essere i punti critici del modello, molto originale per misure e scelte di equipaggiamento.

Partiamo spiegando, per chi non conosce questo modello, che si tratta di un’auto elettrica di dimensioni pari a una scala 1/9 di poco più grande delle classiche 1/10 Touring usate e prodotte sino ad ora.

La Traxxas CHEVROLET CORVETTE STINGRAY è destinata ad un utente di primo livello considerando l’equipaggiamento di elettronica istallato e la mancanza di regolazioni, quindi adatto sicuramente a chi vuole fare una prima esperienza.

Quello che a noi interessa è scoprire quanto possiamo spingerla oltre per raggiungere prestazioni da uso in pista e quanto la meccanica è in grado di sopportare sollecitazioni di potenza per valutare se un utente con esperienza possa interessarsi a questo telaio. Ad esempio un passaggio dall’Off-road all’On-road.

La prova Traxxas CHEVROLET CORVETTE STINGRAY

Questa prima prova è servita anche da Test di resistenza oltre che conoscenza del modello, abbiamo fatto provare sia piloti in erba, che piloti più navigati, per raccogliere più informazioni possibili e verificare il comportamento valutando i punti su cui intervenire per migliorare le prestazioni senza estremizzare il telaio in termini di costi.

Come riferimento da raggiungere e superare per la prova, abbiamo utilizzato un circuito disegnato su piazzale e abbiamo comparato il modello ad una Vaterra 1/10 del 2016 super preparata ( optional, amm.ri, bracci e tiranti regolabili, fuselli e C in alluminio, gomme gara, differenziali autobloccanti, servo 15kg) equipaggiata con motore 4.5T e regolatore da 120A.

L’obbiettivo come anticipato è raggiungere e superare le prestazioni decisamente generose della rivale designata, trattandosi pur sempre di un telaio a vasca in materiale composito.

raxxas CHEVROLET CORVETTE STINGRAY
raxxas CHEVROLET CORVETTE STINGRAY

Unboxing

Appena tolta dalla scatola subito rimaniamo colpiti dalla spettacolare carrozzeria, super dettagliata e certamente ancora più bella che in foto. Sganciamo la carrozzeria in maniera molto comoda grazie al sistema di sgancio rapido Traxxas e inseriamo la batteria 2s da 7600mah sempre Traxxas, sicuramente pesante, ma adatta a testare il modello, in configurazione di scatola garantisce un tempo di utilizzo superiore ai 60 minuti!.. tempo veramente notevole per i giovanissimi che iniziano e vogliono guidare all’infinito.

Pronti via… diamo gaaasss e cominciamo a prendere confidenza con il circuito e possiamo già comprendere che le gomme montate sono ottime per un modello di scatola e offrono un buon grip, il comportamento del telaio è intuitivo e permette da subito di prendere confidenza con le traiettorie.

La macchina è stata provata da tutti i presenti e testata duramente, salti sui cordoli, cappottamenti e scontri tra i modelli presenti e ne è uscita indenne. Prova robustezza superata!

Il tracciato

Abbiamo usato un percorso medio veloce con curve veloci e una sola variante per spezzare il ritmo. Ovviamente la velocità è stata penalizzante nei confronti della rivale utilizzata ma la Corvette si è comportata bene guadagnandosi la nostra curiosità a migliorare tutti i parametri possibili per renderla appetibile, anche a chi ha già esperienza ma vuole un telaio adatto al divertimento.

Un modello da usare anche se piove e se l’asfalto non è super liscio. Dove la manutenzione sia il meno possibile e si possa sempre dare gassss… divertendosi tra amici…

Test superato

In conclusione possiamo confermare che la macchina è un prodotto di estrema qualità, dettagliato nell’estetica e robusto. Il modello è adatto per imparare, e ci permette di crescere nel percorso di guida su asfalto facendo step by step.

Per chi ha già esperienza abbiamo un ottimo telaio, che con pochi accorgimenti può diventare molto competitivo, la prova ci ha convinto positivamente e quindi iniziamo a migliorare le sue performance per renderla più veloce!. Il motore sicuramente è il primo intervento per guadagnare velocità e accelerazione.

Per le ulteriori modifiche ci aggiorniamo alla prossima prova… portiamo la macchina in officina e iniziamo a smontarla per ispezionare i particolari e individuare le modifiche da apportare… non escludiamo che a breve nel nostro Custom Garage potrebbe arrivare una Limited Edition,.. …un saluto e a presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.